Contenzioso tributario

Lo Studio assiste la clientela sin dal momento della verifica tributaria, progettando la strategia complessiva di difesa, valutando la redazione di memorie esplicative, la predisposizione di istanze di sospensione amministrativa, la presentazione di istanze di sgravio in autotutela, l'instaurazione di procedimenti di accertamento con adesione, la riduzione di sanzioni tramite l'istituto dell'acquiescenza, il ricorso al Garante del Contribuente o l'introduzione di una fase giudiziale.

Nella vera e propria fase contenziosa, lo Studio assume l'incarico di difensore del contribuente, occupandosi della redazione di ricorsi e dei relativi allegati, memorie integrative ed illustrative, atti di controdeduzione, istanze di sospensione cautelare giudiziale, dell'instaurazione di procedimenti di conciliazione, degli atti di appello, dell'intervento nelle udienze presso le commissioni tributarie provinciali e regionali, tanto nell'ambito di procedimento di primo e secondo grado, quanto nei giudizi di ottemperanza instaurati per ottenere l'esecuzione forzata delle sentenze di merito.

L'attività si sviluppa per opposizione sia verso atti di accertamento, sia verso il rifiuto di rimborsi, espliciti o taciti, con riferimento alle imposte dirette ed indirette sulla base della normativa italiana, comunitaria e convenzionale.